CONTROEDITORIALE - Aprile/Maggio 2013 - Numero 55


L’elisir di lunga vita non è solo rosso

di Andrea Grignaffini
Ero da poco sceso in cantina alla ricerca di qualcosa che facesse al caso nostro, trattandosi di una giornata molto calda e dall’orario incerto, optai per un bianco. Fu allora che lo vidi, ci sbattei contro in verità: nell’angolo, appoggiato per terra, nella penombra, uno scatolone con una dozzina di Prosecco (nella rara versione «tranquillo») dimenticato lì da chissà quanti anni. Trapassai il nastro adesivo con la penna che tenevo nel taschino, ed estrassi una bottiglia dallo scatolone per verifi carne la data. Un Prosecco, per di più fermo, vecchio sette anni... Era quel genere di occasioni informali in cui ci si può permettere anche di fare delle prove, assaggiare bottiglie magari imbevibili, ridere, scherzare e prendersi magari anche un po’ beffe del vino, ragion per cui mi caricai l’intero scatolone sulla spalla e risalii le scale fi no a emergere dalla cantina, dove i miei invitati attendevano ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP