TOSCANA (VENDEMMIE CONTESE) - Aprile/Maggio 2013 - Numero 55


Montalcino, quelle due annate della discordia

Sono la 2006 e la 2007 del Brunello Riserva, ultime uscite sul mercato. I produttori le giudicano entrambe positive. La critica, invece, si è divisa. Per fare chiarezza abbiamo messo ai voti quelle di 12 aziende rappresentative del territorio

di Daniele Cernilli
L di Daniele Cernilli foto di Laila Pozzo La polemica vinosa è servita. Fervono infatti le discussioni nel mondo della critica enologica internazionale sulle due ultime annate uscite sul mercato e che si riferiscono al Brunello di Montalcino Riserva. Le vendemmie sono la 2006 e la 2007, considerate entrambe molto positive dai produttori, anche se con diverse accentuazioni, ma in modo sostanzialmente diverso da una serie di commentatori e di wine critics di mezzo mondo. Il più tranchant è stato Antonio Galloni, ex collaboratore di The Wine Advocate di Robert Parker, che ha apprezzato molto la 2006 ed è stato invece molto negativo sulla 2007. In linea con lui, in Italia, ci sono stati i curatori della guida dei vini dell’Espresso. Dall’altra parte, e cioè con un’idea molto più positiva dell’annata 2007, c’è Monica Larner di The Wine Enthusiast ed Eleonora Guerini, curatrice della guida Vini d&rsq ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF


EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP