ESPERIENZE - aprile/maggio 2016 – numero 73


Solo 3.600 per Vigna dell’Impero 1935

di Gobbi Emanuele Alessandro
Una bella storia da raccontare, co-me capita spesso parlando del nettare di Bacco. Il protagonista, Antonio Moretti Cuseri, è personaggio arcinoto nel mondo del vino italiano. La sua Tenuta Sette Ponti, nel Valdarno aretino, oltre a far da sfondo a due pietre miliari dell’iconografia rinascimentale come La Gioconda e la Madonna dei Fusi di Leonardo, ha prodotto il supertuscan Oreno, taglio bordolese di Merlot, Cabernet Sauvignon e Petit Verdot. I 50 ettari vitati della tenuta poggiano su di un’area che già Cosimo III de’ Medici, nel 1716, aveva riconosciuto come una delle quattro zone vitivinicole più importanti della Toscana. In tale paesaggio leonardesco svetta l’ottuagenaria Vigna dell’Impero, tre ettari, terrazzati per agevolare la ventilazione delle viti, fatti impiantare nel 1935 da Vittorio Emanuele di Savoia, al fine di festeggiare la vittoria italiana in Abissinia e la nascita dell’Impero Coloniale Italiano. Da questo cr ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP