NOBILI DI SPIRITO - aprile/maggio 2016 – numero 73


Storie di vite pagina N9

di Gelasio Gaetani d'Aragona
Vi racconto di un mio amico e di un suo vino: Massimo Ferragamo. Sono stato da lui di recente nella sua casa negli Stati Uniti a un’ora da Manhattan. Con lui ho scoperto le sue mucche, a ognuna delle quali ha dato un nome di donna. Era preoccupato per Isabella, che era malinconica, un po’ vecchia e non più in grado di produrre latte. Mi ha portato a visitare un bosco dove aveva creato dei laghetti nei quali si poteva pescare: erano diventati una sosta importante per alcune anatre migratorie poi divenute stanziali. Il tradizionale collo verde era diventato violaceo. Poi Massimo mi ha mostrato l’aquila americana dalla testa bianca e dalle ali gialle che sorvolava la proprietà. Abbiamo quindi visitato alcune tenute agricole di migliaia di ettari dove si producono granturco, patate e anche vino. Ci ha mostrato le stalle dove ci sono i cavalli su cui galoppano i suoi figli e sua moglie che è una ex olimpionica di sci. Anche la mia fidanzata è sp ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP