FRANCIA (ESCLUSIVE DI SPIRITO) - aprile/maggio 2016 – numero 73


I migliori di Borgogna vanno in convento

Un club per non più di 100 membri che possono godersi i propri vini o quelli portati dai produttori. Benvenuti al 1243 Bourgogne Society

Un gioiello nascosto tra i tesori della città d’arte di Beaune. Un edificio austero, costruito con maestria e con quasi 800 anni di storia alle spalle, che passa quasi inosservato lungo la strada dell’Hôtel-Dieu (il celebre palazzo quattrocentesco di Beaune). Solo una piccola targa dorata all’ingresso dell’edificio con incisa la scritta 1243 Bourgogne Society e l’insegna «Cave du Couvent des Cordeliers (XIII siècle)» sulla facciata colorata di rosso. Chi mai direbbe che qui c’era un convento francescano? Costruito nel 1243, i frati vi svolgevano un ruolo molto importante nella comunità: economisti e scienziati, furono loro a sviluppare ed elaborare le tecniche vinicole della regione, producendo il vino per la gloria di Dio ma anche per il proprio personale piacere. Grazie a un istinto e a un talento tutto naturale in fatto di terroir, classificazione dei vitigni e senso del luogo, i monaci riuscirono a individua ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF


EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP