ESPERIENZE - febbraio/marzo 2016 – numero 72


Profumo di Sardegna

Gli scisti rotti in lamine, il granito rosa disgregato in polvere, l’abbraccio dei vignaioli, l’incresparsi di colli, le valli, le vigne vecchie ad alberello di Cannonnau, Bovale e Moristeddu, la luce. Siamo nel centro esatto della Sardegna. Qui si riserva un terroir di potenziale inestimabile. Ho pensato al Priorat perché le convergenze sono tantissime, ho pensato a cosa poteva essere il Priorat 30 anni fa, prima di Alvaro Palacios e tutti gli altri. Siamo a Sorgono nel Mandrolisai. In mezzo alla Sardegna anche virtuosamente per gli eventi che qui si succedono: Wine and Sardinia, concorso di vini regionali, Sa Innenna, festa della vendemmia in coincidenza con Cortes apertas.Ho avuto il privilegio di far parte della giuria prestigiosa di Wine and Sardinia. Con me Roberto Cipresso, winemaker, Ruben Larentis, direttore di produzione delle Cantine Ferrari, genio rigoroso della enologia, il giornalista e sommelier Marco Pozzali e Monia Ravagli, responsabile tecnico della premiata azienda agricola Drei Donà di Massa di Vecchiazzano in provincia di Forlì. Questi dunque i vini premiati, tra etichette affermate e nuove proposte. Rossi (2013 - 2014) 1. Bovale Igt Marmilla 2013, Cantina Su Entu di Sanluri. 2. Sas Piras 2013, Az.Viticola Binzamanna di Martis (Ss). 3. Tiros 2013, Società Agricola Siddura di Luogosanto (Olbia-Tempio). Rossi antecedenti al 2013 1. Hassan, Tenuta Asinara di Cargeghe (Sassari). 2. Capo Sardo Cannonau Doc, Cantina Gianluigi Deaddis di Sedini (Sassari). Bianchi (2013 - 2014) 1. Notteri Vermentino di Sardegna Doc 2014, Cantina Castiadas (Cagliari). 2. Contissa 2014, Cantina Trexenta Senorbì (Cagliari). 3. I Giganti Bianco Tharros Igt 2013, Vinicola Attilio Contini di Cabras (Oristano). Vini rosati: 1. Nieddera Rosato Valle del Tirso Igt 2014, Vinicola Attilio Contini di Cabras (Oristano). Da dessert e da meditazione, secchi e dolci 1. Malvasia di Bosa Doc 2008 Riserva, Vitivinicola Emidio Oggianu di Magomadas (Oristano). 2. Passito Igt 2013 della Cantina Su Entu di Sanluri. La giuria ha inoltre attribuito dei diplomi di merito alle Cantine Su Entu per il Vermentino di Sardegna Doc Su Entu, alla Cantina sociale Dorgali per il suo Vermentino di Sardegna Doc Filine e all’Azienda Vinicola A. Contini di Cabras per il Karmis Bianco Tharros Igt e due premi speciali. Il primo di questi riconoscimenti, Cannonau d’autore, è andato a Capo Sardo Cannonau Doc della Cantina Gianluigi Deaddis; il secondo invece, dedicato al Vermentino d’autore, è stato consegnato a Notteri Vermentino di Sardegna Doc prodotto dalla Cantina Castiadas.

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP