ALTA GRADAZIONE - febbraio/marzo 2016 – numero 72


Il distillato del cinghiale

Al ricco panorama dei Gin, si aggiunge anche il Gilpin’s Gin. Il distillato del cinghiale, simbolo dell’azienda, contrariamente alla tendenza, che privilegia, in fatto di botanical, il «più ce n’è, meglio è», punta sulla semplicità utilizzando solo otto ingredienti. Ginepro, salvia, buccia di lime, arancia amara, coriandolo, angelica, buccia di limone e borragine sono i botanical che, dopo l’infusione in alcol, diventano Gin, mediante una distillazione con alambicco pot still. Il gusto, asciutto e riconoscibile, deve la sua caratterizzazione alla presenza della borragine. Sul finale del sorso compare una nota balsamica e rinfrescante che ricorda il cetriolo, portata in dote proprio da questa pianta.

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP