BOTTE E RISPOSTE - febbraio/marzo 2016 – numero 72


Albione, da perfida ad astemia

di Daniele Cernilli
Un tempo era perfida, ora rischia di diventare astemia, almeno nelle intenzioni del suo governo. Eppure la Gran Bretagna è la nazione che ha inventato il vino moderno, avendone importato fin dal XVII secolo in quantità. Bordeaux, la Champagne, i vini di Porto e di Jerez de la Frontera, persino i nostri Chianti e Marsala devono gran parte della loro fama proprio ai consumatori inglesi, a quella borghesia manifatturiera che iniziò a richiedere vini di qualità sostituendosi lentamente alla vecchia aristocrazia, ed entrandone in qualche modo a farne parte. Ma perché tutto questo? Perché sono state pubblicate delle linee guida dettate dal governo britannico in fatto di consumi di alcool, derivate da una ricerca realizzata da un gruppo di studiosi universitari inglesi, che pongono il massimo tollerabile in 14 dosi alla settimana, due bicchieri di vino al giorno, sia per gli uomini sia per le donne. Si tratta di un limite tra i più bassi del mo ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP