ROSSI & CO. - dicembre/gennaio 2016 – numero 71


Saper invecchiare

Un’olfazione intelligente, distinta in tre fasi: nella prima l’apparizione di sensazioni eteree e piccoli frutti rossi; nella seconda si sprigionano tabacco da pipa, menta piperita e mentuccia; nella terza fase erbe aromatiche, timo e maggiorana in particolare. Un naso molto preciso e minuzioso nel puntocroce che ricamino fiori, erbe e piccoli frutti rossi. Precisa anche la bocca, delicata ma determinata tanto in sapidità quanto nell’acidità e nel tannino, che spalanca il pensiero verso un ultimo, conciliante pensiero: il potenziale di invecchiamento di questo Pinot nero 2010 che, assieme al Donà rouge (100% Schiava) e al Donà blanc (60% Pinot bianco e 40% Chardonnay), compongono il trittico di punta tra i vini da invecchiamento dell’Alto Adige.

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP