ON THE ROAD - dicembre/gennaio 2016 – numero 71


Anche i grandi vini soffrono lo stress da viaggio

Il vino è un grande viaggiatore, soprattutto quando è vino di qualità come quello italiano. Per raggiungere i vari mercati, viaggia, naviga, vola ed è sottoposto a una serie di stress capaci di provocare alterazioni fisiche, chimiche e organolettiche, creando differenza tra la qualità del vino degustato presso la cantina del produttore e quella dello stesso vino bevuto magari in un prestigioso ristorante newyorkese. Durante il trasporto, infatti, sia su gomma sia nei container via mare o nelle stive degli aerei, i vini possono essere sottoposti a condizioni estreme, soprattutto per quanto riguarda sbalzi di temperatura, umidità, vibrazioni e luminosità. È questo ciò che è emerso nel corso di uno dei convegni di Food’n’Motion, primo evento nazionale dedicato alla supply chain agroalimentare, ospitato dall’edizione 2015 di truckEmotion e vanEmotion e che ha creato un confronto aperto tra le filiere di ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP