ALTA GRADAZIONE - Agosto/Settembre 2015 – numero 69


Digestivo dal 1877

Anche a papa Leone XIII piaceva. Stiamo parlando dell’Anisetta Rosati, elisir a base di anice ideato dal laboratorio chimico farmaceutico del cav. Umberto Rosati ad Ascoli Piceno. Grazie a Marco Rosati Ferrucci rinasce il digestivo, che riprende la ricetta originale: utilizza semi dell’anice verde di Castignano. Il resto degli ingredienti è segreto, trattasi comunque di spezie mediterranee, mentre è palese, assaggiandone qualche sorso, il carattere secco, morbido, senza mai essere mai marcatamente dolce, ed equilibrato. Da provare, shakerata, con l’aggiunta di qualche goccia di limone.

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP