CONTROEDITORIALE - Agosto/Settembre 2015 – numero 69


TripAdvisor, paradosso e dimostrazione per assurdo

di Andrea Grignaffini
Viviamo in un mondo paradossale, un paradosso che si ciba di parossismo e che, di conseguenza, diventa spesso e volentieri parodia di se stesso. Paradosso, parossismo, e parodia sono del resto le caratteristiche di questo nostro esasperato, ottuso tempo, e la storia che stiamo per raccontarvi non è che un emblema di questo momento. Potrebbe trattarsi del più banale dei sofismi, ebbene nella storia che segue e che è la cronaca di un avvenimento, i protagonisti sono stati costretti a servirsi del falso per rivelare il vero, esattamente come accade nelle dimostrazioni per assurdo di Zenone che edificava paradossi di natura logica e discorsiva per affermare altrettante, paradossali, verità. Il falso al servizio del vero, si diceva, è non solo un paradosso ma anche una condizione illogica, come illogica è questa contemporaneità dominata dal determinarsi di dinamiche le quali, col mondo reale, han ben poco a che vedere. Peraltro, è tu ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP