DOCTOR WINE - Febbraio / Marzo 2013 - Numero 54


Tra Loira e Bordeaux ricordando Desana

di Daniele Cernilli
Capolavoro di Loira
Didier Dagueneau, forse il più grande interprete di Pouilly Fumé di sempre, ci ha lasciato molto prematuramente da oltre quattro anni. Oggi è suo fi glio Benjamin a portare avanti la cantina di famiglia, e le ultime versioni del miglior vino aziendale, il famosissimo Pouilly Fumé Silex, non fanno rimpiangere quelle che proponeva il suo geniale genitore. In particolare l’annata 2009, ottima in zona per il Sauvignon, vitigno che è alla base dei vini della Loira centrale, ha regalato un vero capolavoro. Esotico al naso, con note di sambuco, pompelmo e cedro, oltre ai classici accenni affumicati, salino all’assaggio, con ottimo corpo e acidità «croccante » che lo sostiene e ne fa prevedere una vita superiore ai due decenni. Più leggera, ma altrettanto elegante, la versione del 2010, piacevolissima da bere fi n d’ora, con una complessità ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP