ROSSI & CO. - Giugno / Luglio 2015 - Numero 68


Scommessa vinta

Può un raro vitigno autoctono dalle origini misteriose, tipico dell’Abruzzo e tradizionalmente utilizzato solo nei tagli, dare vita a un vino di potenza e classe? La Cococciola, anche detta Cacciola o Cacciuola, uva bianca vigorosa e di buona adattabilità caratterizzata da acini grandi a buccia spessa, ha saputo aspettare il suo momento. Tenuta Ulisse ha voluto scommetterci: l’ha piantata su terreni sabbiosi e coltivata con grande cura. E anche se la Cococciola veniva utilizzata per accompagnare altre uve a bacca bianca in uvaggi che abbisognavano di freschezza e acidità, ha scelto di vinificarla in purezza. Ne è nato un vino fragrante e fresco con un profilo olfattivo ben definito, con profumi floreali e minerali, dal gusto fine, agrumato e salino al contempo.
Tenuta Ulisse www.tenutaulisse.it

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP