ROSSI & CO. - Giugno / Luglio 2015 - Numero 68


Nel cuore del Morellino

Siamo a Scansano, nel cuore verde (e più genuino) della Maremma: qui la famiglia Terenzi ha iniziato un progetto enologico nel 2001 che ha già raggiunto ottimi risultati con una gamma di vini ben fatti, tali da collocarla oggi tra le cantine migliori della zona. È una posizione raggiunta anche con il merito di aver operato un vero focus sul Sangiovese (Morellino), il vitigno riferimento di questi luoghi. La famiglia Terenzi, proveniente da Milano, prima con il padre Florio e oggi con i fratelli Federico, Balbino e Francesca Romana, tutti under 40, ha raccolto la sfida di valorizzare le doti qualitative di questa varietà, e con il loro Madrechiesa Morellino di Scansano Riserva sono riusciti a ottenere tanti premi. Una cantina che si presenta oggi con una produzione di selezionate etichette come il Purosangue 2012, un Morellino 100% dal palato invitante, fruttato e saporito, un beverino e fresco Morellino di Scansano 2013, più due bianchi freschi e fruttati: Balbino 2014 da uve Vermentino e Montedonico 2014, a base Viognier. Poi ancora, a base Sangiovese con apporto di Merlot e Cabernet il Francesca Romana 2011 e di una percentuale di Syrah il Bramaluce 2013. C’è anche un delizioso vino dolce, ma solo poche bottiglie, di Petit Manseng Passito. Il migliore assaggio rimane ancora una volta il Madrechiesa Riserva 2011, un vero cru di Sangiovese, dalla struttura ricca e piena. Un bel risultato per questa giovane azienda, che dispone anche di un’ospitalità di livello per far scoprire tutto il fascino naturale della Maremma.
Terenzi www.terenzi.eu

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP