NOBILI DI SPIRITO - Giugno / Luglio 2015 - Numero 68


Storie di vite pagina N4

di Gelasio Gaetani d'Aragona
L a magia del vino è il suo mistero. Ma, intorno al nettare di Bacco abbondano la disinformazione spesso causata dalle campagne pubblicitarie banali oltre che da luoghi comuni. Il più recente caso di disinformazione è il termine «vino libero», che tuttavia si avvale di un aggettivo denso di significati positivi e romantici che applicati al prodotto vino non possono nuocere al consumatore. Semplicemente vino libero non significa nulla, è il nulla secondo Diderot è bello. Il più diffuso fra i luoghi comuni è invece: «Vino, espressione del suo territorio». È una affermazione che in Italia, sempre a causa dell’abuso da parte del marketing, è diventata generica e senza più alcuna forza espressiva. Una frase che significa tutto o niente se non accompagnata dal mistero, da una storia, celata o volutamente mal celata, segreta, da scoprire per poterla comunicare al mondo intero. Penso per esempi ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP