ALTA GRADAZIONE - Aprile / Maggio 2015 - Numero 67


La Vodka degli «orange»

Esiste da un po’. Non tanto la Vodka che nacque a metà degli anni 80 quanto la distilleria, attiva in Olanda da ben dieci generazioni. Il merito va alla perseveranza, ma anche alle capacità imprenditoriali e distillatorie della famiglia Nolet. La particolarità di questo spirit ultra premium invece è quella di utilizzare materie prime di qualità e di combinarle attraverso differenti stili di distillazione. In concreto si tratta di grano europeo, in grado di garantire al distillato finale finezza aromatica, nel primo caso, mentre nel secondo di una serie di distillazioni con l’utilizzo dell’alambicco a colonna e di quello pot still. Proprio quest’ultimo dà il nome alla Distilleerketel n°1, Ketel One ne è l’abbreviazione e significa appunto pot still. Nonostante il marchio sia piuttosto grande, in fatto di volumi, questa Vodka subisce un monitoraggio più che mai accurato e diretto da parte della famiglia. I Nolet controllano ancora personalmente tutti i lotti di distillato prima che vengano immessi sul mercato. Dopo tutta questa accuratezza l’assaggio. La Ketel One ha un gusto non troppo neutro in cui tuttavia le sfumature aromatiche, tanti agrumi e fiori di campo, vanno cercati con attenzione, visto che il sorso non risulta mai veramente aggressivo. Il finale ricorda il cumino e il pepe bianco. Distribuita da Diageo www.diageo.com

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP