VISTI DA NEW YORK - Aprile / Maggio 2015 - Numero 67


La primavera del vino dal Vinitaly al Lower East Side

di Marco Melzi
Le alte sfere della finanza internazionale sono fiduciose che nell’anno appena iniziato l’economia statunitense, che già sta dando segnali di grande vitalità, svolgerà (come spesso in passato) il ruolo di guida nella ripresa. Anche il recente apprezzamento del dollaro nei confronti dell’euro viene interpretato come un’ulteriore conferma dell’avvio di un ciclo positivo. Peraltro anche John Doe, l’americano medio equivalente al nostro Mario Rossi, avverte qualche tangibile novità: il prezzo della benzina, a seguito del calo di quello del greggio, in alcuni Stati è sceso al di sotto dei due dollari. Certo, l’inverno tutt’altro che mite ha per il momento limitato le ripercussioni a livello di spesa (soprattutto voluttuaria) del fenomeno, e quindi l’inizio 2015 è stato piuttosto contraddistinto, anche nelle enoteche, dalla consueta caccia a promozioni e svendite. E forse pure azzerare gli stock i ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP