VISTI DA NEW YORK - febbraio/marzo 2014 - Numero 60


L’effimera moda che lascia i magazzini pieni di cartoni

di Marco Melzi
L’inizio dell’anno offre lo spunto per un’analisi della situazione del mercato del vino negli Stati Uniti e delle tendenze che potrebbero influenzarlo nel 2014. Benché l’economia sia ben lungi dal mostrare segnali di vivacità, diversi operatori del settore sostengono che i consumatori abbiano dimostrato una disponibilità di spesa leggermente maggiore che negli anni immediatamente precedenti. Gli acquirenti di bottiglie tra i 15 e i 20 dollari sono in aumento, ma soprattutto pare si sia ridimensionata la fascia dei «bargain hunters», coloro cioè che privilegiano il prezzo ridotto a prescindere dalla qualità del contenuto. Ciononostante, dato che il sistema economico è imperniato sulla rapida circolazione delle merci, il mercato soffre della congestione causata dalle periodiche svendite. All’estremo opposto gli enofili più appassionati e i collezionisti non si lasciano intimorire dai prezzi in cost ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP