TRADIZIONI IN BOTTIGLIA - febbraio/marzo 2014 - Numero 60


Effervescenti sorsi di storia

di Leila Salimbeni
Quello dei vini Montresor è un mondo tanto antico quanto avveniristico. Ancorato alla più contingente contemporaneità ma proiettato verso un futuro che, per esser commerciale, richiede sempre più ai propri agenti di definirsi da un punto di vista identitario e personale, Montresor è lentamente diventato un esempio di successo personale proiettato su scala mondiale. Così, nemmeno troppo intenzionalmente, abbiamo tracciato in questo prologo il carattere Montresor: un onomastico importante, a cominciare dalle coraggiose e pionieristiche scelte di Giacomo, bisnonno dell’attuale generazione, e diventato per estensione sigillo di uno stile imprenditoriale molto ben definito e spesso vanamente emulato. La sua storia prende avvio nel XVII secolo quando il suo capostipite, il conte Claude de Montresor, diventa consigliere e confidente del duca d’Orléans col quale ordisce ben due congiure di palazzo ai danni del leggendario e controve ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP