TOSCANA (INTERSEZIONI CULINARIE) - febbraio/marzo 2014 - Numero 60


Tre lune in prospettiva

Hanno sul curriculum una galassia di stelle Michelin anche se insieme fanno solo 85 anni. Con le loro gourmandise sono approdati a Calenzano, in provincia di Firenze

di Alessandra Meldolesi
Insieme fanno 85 anni e una galassia di stelle Michelin. Sul curriculum, s’intende. Perché il nuovo ristorante delle Tre Lune a Calenzano (Firenze) è al giro di boa del primo anno. Si tratta di Matteo Lorenzini, 29 anni; Ilaria Di Marzio, ancora 29, e Tommaso Verni, 27. Tre ragazzi toscani interpreti di slalom prestigiosi: rispettivamente da Arnolfo al Louis XV di Alain Ducasse, fino alle Crayères di Reims; da Luca Mannori allo stesso Louis XV, passando per Joël Robuchon; più italianamente fra la Leggenda dei Frati e la Madia di Pino Cuttaia. Il punto di approdo comune è stata la villa di Travalle, edificata nel XVII secolo vicino a Calenzano dalla famiglia Strozzi (il cui stemma raffigura le tre lune che danno nome al ristorante), tuttora immersa in un verde incontaminato. Il suo giardino barocco all’italiana è punteggiato di statue e vasi in terracotta, fra monumentali limonaie (le piante di agrumi sono oltre 200), scenografi ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF


EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP