ROSSI & CO. - dicembre/gennaio 2014 - numero 59


A Roma si parla tedesco

Omina Romana è un’azienda agricola a conduzione familiare fondata nel 2004, con sede nei Colli Albani, vicino a Velletri e a 40 km da Roma. Di proprietà del tedesco Anton F. Börner, si avvale del supporto enologico del consulente Claudio Gori, mentre la conduzione delle vigne è affidata all’agronoma Paula Pacheco. La tenuta si estende su 80 ettari, di cui 61 vitati e 10 dedicati alla olivicoltura, per una produzione annua pari a circa 400mila bottiglie; particolarmente variegata la composizione dei vitigni coltivati: 12 differenti varietà a bacca rossa, sia autoctone sia internazionali, e 7 cultivar a bacca bianca. Fra le etichette prodotte spiccano, tutte Igt Lazio, il Diana Nemorensis, il Ceres Anesidorai e il Janus Geminusi, tre tagli bordolesi; il Viognier e il Merlot Rosato. «Per noi è stata una sfida», spiega Börner. «Altre aree come la Toscana le consideravamo scontate e in un certo senso più complicate da affrontare partendo da zero, avevamo pensato anche al Piemonte ma lo trovavamo geograficamente scomodo. Volevamo “conquistare” una terra vergine o quasi, come fossimo dei pionieri. Prima di decidere il luogo esatto dove acquistare abbiamo commissionato alla tedesca Università Hochschule Geisenheim uno studio di zonazione che ci ha condotto a individuare nell’attuale nostra tenuta sui Colli Albani uno dei luoghi migliori per la viticoltura: posizione vicino al mare con relativa brezza, ubicazione collinare con acqua in relativa abbondanza, escursioni termiche assicurate dalle correnti d’aria provenienti dal non lontano Gran Sasso, nessuna afa estiva, suoli geologicamente adatti a una viticoltura di qualità». Ômina Romana www.ominaromana.com

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP