WORLD WINE WEB - Febbraio / Marzo 2015 - Numero 66


Quando virtuale coincide con reale

Una casa per il vino, un luogo che, come la sua casa reale, anche nel virtuale custodisce qualcosa di familiare. Poiché il vino, per Francesco Zonin, è una forma di casa. L’avventura è cominciata nel 2008, quando ancora si faceva chiamare Wine is Love (www.wineislove.it), un blog personale condotto con amore ma lasciato, temporaneamente in sospeso, nel 2012. Cosa è successo? Semplicemente è accaduto che virtuale e reale hanno cominciato, se non a coincidere, comunque a riflettersi specularmente: i social si sono disintegrati e Facebook, Twitter, Instagram, YouTube, Pinterest e chi più ne ha più ne metta hanno frammentato l’attenzione. Che è sempre concentrata, certamente, ma più distribuita, e se non seguisse le forme rizomatiche della rete diremmo che si è espansa più o meno a raggiera. Tanto più che per Francesco Zonin il vino, oltre che espressione personale è anche il riflesso di una professionalità di successo, per giunta, quella di un uomo che al marketing ha combinato la passione e una forza demiurgica che, in pochi anni, l’hanno portato a produrre una carrellata di contenuti multimediali quali foto, video e reportage narranti di incontri creativi condotti con chef, operatori di settore e figure di rilievo. Molti, certamente, sono ancora i prodotti in cantiere, ed è normale data la prolificità del momento e dei personaggi che animano l’organigramma aziendale, certo è che si potrà avere un assaggio esaustivo del futuro social di Zonin visitando la sezione apposita nel sito internet dell’azienda: un unico luogo, per i tanti luoghi di famiglia (www.casavinicolazonin.it).

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP