ESPERIENZE - Febbraio / Marzo 2015 - Numero 66


Dolcetto senza scherzetto

di Leila Salimbeni
Clavesana è una cooperativa nata e cresciuta nella terra del Dolcetto per valorizzare e sostenere le piccole e medie aziende produttrici che ci conferiscono totalmente la loro produzione. In queste affermazioni c’è tutto quello che concerne il Dogliani, un vino seguito in vigna da un esperto agronomo utilizzando in cantina nuove tecnologie moderne pur nel solco della tradizione. Uno sguardo alle etichette: Dogliani 2012, vino brillante e luminoso che nella sua semplicità esprime consistenza, fragranza di beva. Quindi Piemonte Dolcetto D’Ho 2012 (deve il suo nome a un’espressione curiosa di Homer Simpson) con sentori terrosi e articolati, sorso ricco e complesso. Di assoluto appeal il Dogliani Superiore, Il Clou 2011 dai profumi di frutti di bosco. In bocca registra sapidità e acidità. Chiudiamo con il Dogliani Superiore 587 2011 da uve Dolcetto di un unico conferitore e affinato in legno. Colore rosso tra il porpora e il rubino, sent ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP