BUON COMPLEANNO ZUCCA - Febbraio / Marzo 2015 - Numero 66


Una storia che non lascia l’amaro in bocca

di Leila Salimbeni
Caratteristiche bottiglie dall’habillage mitico e inconfondibile, occhieggianti sugli scaffali impolverati dei bar del passato si sono imposte, per molti di noi, come frammenti di una memoria e un’estetica collettiva, elementi di un mosaico che altro non è se non quella sostanza effimera eppure realissima che chiamiamo immaginario. Ma non solo, perché quelle stesse bottiglie sono state inconsapevoli testimoni delle nostre più disdicevoli confessioni in momenti di lucidità tali da indurci a scambiare l’attonito barista col miglior amico o, peggio, con l’assistente sociale. Ma, cammei personali a parte, è il momento di celebrare, adesso, tra le bottiglie del passato quella che il calendario nuovo ci dice aver compiuto i 170 anni della sua storia. Cosa vi dice, dunque, la foto a figura intera di un’avvenente signorina con gli occhi a mandorla fasciata in uno striminzito abitino rosso inginocchiata con le braccia tese in avan ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP