SARDEGNA ECOSOSTENIBILE - Febbraio / Marzo 2015 - Numero 66


Tutti i primati di Sella&Mosca

di Alessandra Piubello
In viaggio sulla Strada dei due mari, direzione Porto Torres, ad appena otto chilometri da Alghero, fra i vigneti, un viale costeggiato da oleandri: ecco, siamo nel cuore delle Tenute Sella&Mosca (www.sellaemosca.it): 650 ettari, dei quali 550 coltivati a vigneto in unico corpo. Non solo la più vasta casa vitivinicola sarda, ma tra le maggiori in Europa per la produzione a ciclo completo. Un terroir vocato, con suoli che variano dall’argilloso al sabbioso, dal vulcanico al calcareo, che consente di coltivare 15 varietà di uve differenti. Ogni particella è dedicata a un vitigno e l’85% della superficie è riservato agli autoctoni. Centoquattordici anni son passati da quando due avventurosi piemontesi, affascinati dal paesaggio, giunsero alla piana di Alghero. Dall’intuizione dell’ingegner Erminio Sella, nipote del famoso statista Quintino, e dell’avvocato Edgardo Mosca, prese vita il sogno di trasformare quel selvaggio suolo, ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP