IL VITIGNO RITROVATO - Febbraio / Marzo 2015 - Numero 66


La salvezza a un tiro di Schioppettino

di Leila Salimbeni
Un disciplinare di produzione a maglie strettissime veicola, vincolandola, l’identità dello Schioppettino di Prepotto. Un ritratto vitivinicolo complesso, tessuto anche eno-politico che, nelle sue implicazioni, altro non è se non l’ordito che il vitigno disegnava anticamente sulla trama del territorio. E non potrebbe essere altrimenti dato che qui, tra Bodigoi e Novacuzzo (Ud), nella valle dello Judrio, al marketing territoriale provvedono da sempre insegne come quella della Trattoria da Mario la cui chiosa è, appunto, Enoteca dello Schioppettino. Del resto, il vino di Prepotto non potrebbe essere più incisivo: un nettare iper-identitario, quasi pleonastico nelle suggestioni tattili sulle papille sollecitate dal riverbero della sua intrigante e inconfondibile speziatura, un mortaio dove si sgranano sentori di pepe bianco e grigio fino alla curcuma. Responsabile di tanta caratterizzazione il composto chiamato rotundone che, da solo, impenna vertig ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP