ALTA GRADAZIONE - Dicembre / Gennaio 2015 - Numero 65


Pink Gin medicamentoso

Come il Gin Tonic pare sia stato inventato per far bere l’acqua tonica, ricca di chinino, ai sudditi di Sua Maestà che risiedevano nelle colonie, si può ipotizzare che il pink Gin sia nato come medicamento sulle navi della Reale Marina britannica. Una volta scesi a terra gli ufficiali di questo corpo continuarono a preferire il Gin mescolato con alcune gocce di angostura, in grado di conferire alla bevanda l’inconfondibile colorazione rosa. Da oggi arriva in Italia un pink Gin differente. Non si parla di cocktail ma di distillato. Il Gin Edgerton raccoglie tutto il meglio del classico spirito a base di ginepro, ma lo arricchisce grazie a una serie di variabili che, peraltro, comprendono una distillazione effettuata nelle immediate vicinanze di Londra e soprattutto una colorazione totalmente naturale dovuta alla melagrana. Di questo frutto millenario si conoscono le proprietà antiossidanti, ma soprattutto l’inconfondibile gusto aspro e dolce al tempo stesso. Non pensiate tuttavia che questo Gin abbia una spiccata aromatizzazione, perché quello che emerge, una volta assaggiato, è il grande equilibrio, frutto del melange di botanical (coriandolo, cassia, grani del paradiso e damiana, varietà botanica messicana generalmente offerta alle coppie di sposi perché beneaugurante) messi a macerare per un giorno in alcool di grano prima della distillazione. Ideale con tanto ghiaccio, succo di melagrana e uno spruzzo di acqua gassata. Distribuito da Vino & Design www.vinoedesign.it

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP