BOTTE E RISPOSTE - Dicembre / Gennaio 2015 - Numero 65


Se lo conosci bene non lo eviti

di Daniele Cernilli
C hi fa il critico enologico, dando pareri e punteggi ai vari vini, soprattutto in Italia si sente spesso dire che si scrive e si parla solo dei cosiddetti «soliti noti». Nelle discussioni in rete, da parte della stampa generalista, persino negli interventi pubblici di alcuni produttori che, dimenticando di essere parte in causa, protestano per non essere stati adeguatamente presi in considerazione. Ora, è vero che spesso si dedicano articoli, degustazioni verticali, analisi organolettiche, a vini famosi, in Italia e nel mondo. Io stesso su queste pagine ho scritto del Taurasi di Mastroberardino, di chateau Rayas e dello Chambertin di Rousseau, tanto per fare esempi di vini molto noti. Quegli articoli non rappresentano certo degli scoop giornalistici, ma solo degli approfondimenti (e la cadenza bimestrale di questa rivista autorizza e consiglia di trattare gli argomenti in questo modo). Approfondimenti analoghi a quelli che vengono fatti in altri campi per artisti, m ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP