CONTROEDITORIALE - Dicembre / Gennaio 2015 - Numero 65


Bucoliche escatologiche contemporanee

di Andrea Grignaffini
Una delle leggende metropolitane più popolari dei nostri tempi sembra riguardare il presunto ritorno dei giovani all’agricoltura. Sarà forse perché le persone cui, solitamente, sono attribuite queste convinzioni sono spesso ben lungi dalla coltura stessa, figure professionali diversamente qualificate costrette a realizzare con attonita contrizione che l’essere umano, in effetti, non potrebbe cibarsi ne’ di investimenti finanziari ne’ di saggi accademici: per cui la positività di questa chimera, l’ostinarsi a credere, e a diffondere, questa sorta di bucolica contemporanea. Ecco così che, forse anche per via della concomitanza del fenomeno della imperante disoccupazione unita all’immigrazione, ci potrebbe sembrare che giovani tanto assennati quanto disposti al sacrificio fisico e mentale siano disposti a perpetrare il futuro di buon grado proprio nelle campagne dove, sempre di buon grado, accetterebbero di impastare a ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP