TOSCANA (AMBASCIATORI DI ECCELLENZE) - Dicembre / Gennaio 2015 - Numero 65


Il vino su misura come un abito

Stefano Ricci, leader assoluto dell’autentica qualità italiana dell’abbigliamento maschile, veste anche la sua cuvée firmata da Giorgio Pinchiorri, la leggenda delle enoteche di tutto il mondo. All’insegna di un’esclusività senza pari

di Andrea Grignaffini
Stefano Ricci è il sussulto estetico dell’uomo contemporaneo la cui ratio, sospesa in un frammento d’eternità, è appagata da percezioni tattili e reiterazioni visive, forme ataviche che si rincorrono sullo sfondo di una particolare, e irretente, frequenza cromatica. La sensazione psichica innescata dai suoi tessuti, esaltata dal contatto fisico, può del resto descriversi come una tensione di tipo materico, pura energia elettromagnetica. Poiché Stefano Ricci è delle sensazioni plastiche, eidetiche e cromatiche il demiurgo, fantasista di tessuti, forme e colori che fanno di lui il detentore di un ricchissimo vaso di Pandora, che sembra aver scoperto direttamente dal prisma illuminato dalla luce che, simultaneamente, cattura e riversa nelle sue sfumature tutti i colori dello scibile umano. Ma cos’è, tecnicamente, Stefano Ricci? Un nome proprio, in primo luogo, e un cognome diffuso, soprattutto in Italia centrale, la cui ar ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF


EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP