ALTA GRADAZIONE - Ottobre/Novembre 2013 - numero 58


Alla conquista di Cuba

La Grappa Segnana Solera Selezione conquista Cuba. In occasione del XV Festival del Habano, durante il concorso che ha determinato l’assegnazione del titolo mondiale di Habanos Sommelier 2013, l’abbinamento proposto dal concorrente italiano, il nostro Marco Tonelli, ha letteralmente appassionato la giuria. Quale? Quello tra la suadenza vigorosa della Grappa Segnana Solera Selezione e il bouquet aromatico del Cohiba Robusto. Il merito va in gran parte ascritto alle doti della Grappa, ottenuta distillando il 70% di vinacce provenienti da uve Chardonnay e da un 40% di vinacce ottenute da Pinot nero. Se il segreto per una buona Grappa sta nell’accorciare il tempo che intercorre tra la pressatura delle uve per fare vino e il processo di distillazione, Segnana, se possibile, riduce ancora di più questa tempistica, vista la contiguità tra i locali delle cantine Ferrari e quelli di distillazione di questa Grappa (la famiglia Lunelli è proprietaria del marchio a partire dagli anni 80). A questa peculiarità, Segnana associa un procedimento unico di affi namento, ottenuto grazie al metodo Solera. Utilizzato, con successo, in Spagna per la produzione di Sherry e per la realizzazione di alcuni grandi Rum caraibici, questo metodo è in grado di donare alla Grappa Segnana sensazioni complesse, che ricordano la frutta secca, il fi co, il dattero, la vaniglia e la cannella. (F.F.) Segnana Solera Selezione www.segnana.it

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP