PAROLA DI PRESIDENTE - Ottobre/Novembre 2013 - numero 58


Perché diciamo no alle nuove accise

di Lamberto Vallarino Gancia
Gli incrementi di accisa appena entrati in vigore prevedono consistenti aumenti a partire dal 10 ottobre (+12,5%), cui ne seguiranno altri due il 1° gennaio 2014 e il 1° gennaio 2015, arrivando alla fi ne a oltre il 27%. Questi dati ci preoccupano moltissimo in quanto rischiano di provocare gravi danni al nostro comparto, non solo per l’incremento del carico fi scale in sé ma anche per la tempistica prevista. L’aspetto paradossale è che queste misure non comporteranno alcun benefi cio per l’erario. Lo storico lo dimostra: con tre successivi aumenti fra il 2004 e il 2006 l’accisa sugli spirits è passata da 645,36 a 800,01 euro per ettolitro anidro, con un incremento di circa il 24%. Salvo un picco nel 2006, il benefi cio per le casse dello Stato non è stato mai pari all’incremento. Già a partire dal 2007 si sono registrate importanti contrazioni di gettito generate dal calo dei volumi di vendita, di ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP