ROSSI & CO. - Agosto/Settembre 2013 – numero 57


Emozioni in purezza al maso

Un maso abbandonato nel cuore di una realtà agreste inattiva dal 1700, intorno la cresta dei fi lari che riga le pendici poste a sud-ovest del Monte Calisio, proprio dirimpetto al Bondone. Fu un autentico coup de foudre per i Montresor: il necessario lavoro di recupero, e di restauro, in un certo senso, diventò la mission della famiglia che l’ha poi perpetrata in ogni successiva acquisizione diventando una fi losofi a imprenditoriale. Il maso è oggi una locanda con nove camere sopra la cantina, dissimulata con estetica ecologica sotto a un tenero strato di vegetazione. Da qui escono vini che sono omaggio e naturale fi liazione al terroir trentino, come il Gewürztraminer e il Teroldego, con qualche incursione di cosmopolitismo che il territorio di Martignano ha saputo far sbocciare, come avviene col Sauvignon Blanc Fumé igt delle Venezie. Ma quello di Conti Wallenburg è un diamante con più punte, come dimostrano le interessanti esperienze Charmant realizzate dopo l’acquisizione: Corte Imperiale, il rosé Cuvée Costantinopoli e oggi la Riserva del Conte Fondatore e il Pas dosé, brut nature frutto di quattro anni di autolisi. Presto detto quindi il valore enologico di questa azienda, i cui cavalli di battaglia restano i grandi vitigni autoctoni realizzati da Montresor in purezza: il caso del Gewürztraminer, in questo senso, è quasi antologico. Si chiama Maria Adelaide (in foto), da vigneti a 350 m slm su terreni marnosi a scaglia rossa, responsabili di un umami, in bocca, equilibrato e avvolgente. L’uva, raccolta in leggera surmaturazione, dopo una soffi ce pigiatura è sottoposta a criomacerazione per una notte, dopodiché fermentazione in acciaio per dieci giorni a 15° C costanti. Il colore anticipa le percezioni che ritroviamo al naso, un giallo carico dove si cedono il testimone sentori di frutta candita, miele e fi ori di campo. Maso Wallenburg www.vinimontresor.it

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP