VISTI DA NEW YORK - Agosto/Settembre 2013 – numero 57


La Grande Mela, grande capitale del vino Usa

di Marco Melzi
New York ha svolto un ruolo primario nella diffusione del vino fi no dall’inizio della sua storia: uno dei ristoranti più antichi del Paese, Delmonico’s, tuttora in esercizio, venne fondato dall’omonimo intraprendente svizzero con i proventi ricavati dal suo fi orente commercio enoico con le colonie caraibiche. Per i vini esteri, e soprattutto per quelli del Vecchio continente, lo stato di New York resta il mercato più signifi - cativo: pur avendo ceduto il primato in termini assoluti, si stima che il 30% di tutte le bottiglie importate negli Stati Uniti venga venduto qui. Ma anche il vino californiano deve molto del suo iniziale successo alla Grande Mela e ai suoi consumatori più curiosi e sofi sticati. Dopo la storica degustazione alla cieca di Parigi del 1976, nella quale un gruppo di specialisti francesi risultò gradire alcune etichette del Golden State più di quelle, di sommo lignaggio, prodotte in patria, furon ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP