ALTA GRADAZIONE - Giugno/Luglio 2013 - Numero 56


Una nuova divinità dalle Orcadi

Delle otto distillerie che anticamente che animavano la produzione di Whisky alle isole Orcadi, oggi ne rimangono soltanto due: la più giovane (Scapa) e la più antica (Highland Park). Nel 2006 addirittura quest’ultima distilleria, oggi di proprietà del gruppo Edrington, ha raggiunto altri nobili e famosi marchi nella top ten delle vendite di Whisky; senza prescindere dalla qualità. Il merito va distribuito tra il 12, il 16 e il 18 e il 25 anni, ciascuno dei quali declina in maniera differente le sfumature che questo spirito acquisisce con il progressivo riposo in botte. La maestria della distilleria di Orkney ha recentemente spiccato il volo grazie a prodotti davvero mitici. Mitologici bisognerebbe dire, visto che le ultime release di punta di Highland Park sono intitolate ad alcune tra le più importanti divinità del ciclo nordico. Dopo Thor (prima uscita), ecco che nel 2013 Highland Park ha dato vita a Loki, divinità infi da ed emblema dell’inganno, ma al tempo stesso necessaria al mantenimento dell’ordine cosmico. Il suo nome ricorda il fuoco. Il Whisky a lui dedicato invecchia per 15 anni in legno, salvo poi essere imbottigliato a grado pieno (48,7%). Il fuoco del nome lo si ritrova anche in bocca, non tanto per l’impatto alcolico, molto ben fuso nel sorso, quanto per la luminosità delle sensazioni che questo distillato è in grado di esprimere. In bocca ha texture densa, senza per questo diventare sgraziato, ricco di note di mela, zeste candite di pompelmo e cedro, completate da tocchi di spezie e cacao amaro. Il fi nale, leggermente tostato e fumoso, ha i contorni aromatici del chiodo di garofano e del cuoio. Nonostante la divinità da cui prende il nome, il nuovo Highland Park della Valhalla Collection non è un Whisky ambiguo e mellifl uo, ma rappresenta una vera divinità tra gli spiriti di Scozia. Highland Park Loki - Importato da Velier www.velier.it

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP