PERLAGE - Giugno/Luglio 2013 - Numero 56


Acidità letteraria

Tanto lo amava, ricordandolo con sommessa nostalgia, Mario Soldati. Tanto lo interpreta, con fedele dedizione, la famiglia Martusciello, dove dal mosaico delle sue cinque zone di produzione, l’azienda Grotta del Sole ci omaggia anche di quel vino tanto caro a Soldati, che scrive: «L’Asprinio profuma appena, e quasi di limone: ma, in compenso, è di una secchezza totale, sostanziale, che non si può immaginare se non lo si gusta. (...) Che grande piccolo vino!». E così lo ritroviamo nella versione metodo Classico Extra brut di Grotta del Sole, un vino acido, dritto, sapido, senza compromessi, dal perlage un poco sopra le righe ma che è anche il calzante ritratto di una terra vivace e briosa. Grotta del Sole www.grottadelsole.it

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP