COMUNITÀ DEL SAPER FARE - Giugno/Luglio 2013 - Numero 56


A San Patrignano il legno ha tre vite

di Daniele Cernilli
L’idea è fra le più originali che si possano immaginare parlando di barrique. Per una volta non si tratta di dire se sono utili o meno in enologia, dividendosi in opposte fazioni come al solito. Il «Progetto Barrique: la terza vita del legno» è infatti ben altro. Ideato da Maurizio e Davide Riva, famosi mobilieri e designer di Cantù, e realizzato dalla falegnameria di San Patrignano, su disegni di ben 31 grandi designer internazionali (da De Lucchi a Cerri e a Botta, per citarne solo alcuni), ha come obiettivo quello di recuperare il legno delle barrique della cantina romagnola e di altre, realizzando vere opere d’arte di ebanisteria. Un’iniziativa che si vuole focalizzare sulla «terza vita» del legno, la prima da albero, la seconda da botte e la terza da base per la realizzazione di oggetti d’arte. Le barrique, come molti sanno, sono le piccole botti da 225 litri, costruite con rovere prevalentem ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP