ALTA GRADAZIONE - Agosto / Settembre 2014 - Numero 63


Rinasce il Brandy

Parliamo di una cosa che, purtroppo, non esiste quasi più: il Brandy. Non si piange sul latte versato, figuriamoci sul distillato! Tuttavia, la grande tradizione italiana dei distillati di vino un tempo rivaleggiava per finezza e blasone persino con i Cognac francesi. Non tutto è perduto grazie a un grappaiolo come Poli, che fa rinascere il Brandy italiano grazie a uno spirito ricavato da uve Trebbiano di Soave, una distillazione con alambicco a bagnomaria a ciclo discontinuo e un invecchiamento triennale effettuato in fusti di rovere. Gli aromi di caffè e spezie precedono un sorso ampio, ricco di sensazioni morbide di frutta e spezie. Distribuito da Meregalli www.meregalli.it

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP