ROSSI & CO. - Agosto / Settembre 2014 - Numero 63


Il Premio Masi fa 30

«L’intuizione che mi ha portato a istituire il Premio Masi oltre 30 anni fa nasceva dalla consapevolezza che impresa e cultura si appartengono e si integrano. Senza cultura non può esserci impresa che resista nel tempo e senza impresa la cultura difficilmente trova rinnovato vigore». Parole di Sandro Boscaini, vice presidente della Fondazione e presidente della Masi Agricola, per il XXIII Premio Masi che si terrà, insieme alla firma della botte di Amarone, sabato 27 settembre. I protagonisti: Andrea Bocelli (cantante), Svetlana Alexievic (giornalista e scrittrice bielorussa), Umberto Contarello (sceneggiatore), Mario Isnenghi (professore e scrittore) e Alberto Passi per Ass. Ville Venete (www.fondazionemasi.com).

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP