ESPERIENZE - Agosto / Settembre 2014 - Numero 63


Piccoli produttori in armonia con il cosmo

Lo Champagne ha un fascino indiscutibile. Non è solo un vino, ma trasmette gioia e un senso di edonismo. Quando lo si degusta dà una sensazione di benessere, trasmette emozioni e vibrazioni diverse da tutti gli altri vini. E come diceva Madame de Pompadour: «Lo Champagne è l’unico vino che rende una donna più bella dopo averlo bevuto». Il suo mondo è complesso e affascinante allo stesso tempo: è solo dopo anni di visite nella Champagne, esplorando i piccoli produttori che rispettano il terroir, che ho conosciuto Benoît Marguet, discendente dell’antica Maison Champagne Bonnerave Frères (1905) prima, Marguet-Bonnerave poi. Benoît coltiva il terreno senza mezzi meccanici, usa il cavallo, non procede al diserbo e non usa prodotti chimici di sintesi in vigna, creando armonia tra il suolo, la pianta, l’uomo, il cavallo e il cosmo. Le uve provengono parte dai dieci ettari dei propri vigneti Grand cru ad ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP