TOSCANA (ESTRO FUSION IN VERSILIA) - Agosto / Settembre 2014 - Numero 63


Il principe del Forte

Valentino Cassanelli vive di contrasti. E li traduce in una cucina che miscela Oriente e Occidente, ricchezza e nobiltà

di Alessandra Meldolesi
Non basta la cascata irriverente dei riccioli, per nascondere la timidezza di Valentino Cassanelli. Che dentro la teca deluxe dell’Hotel Principe, un parallelepipedo di vetro fra le ville di Forte dei Marmi, ha cominciato ad attrarre l’attenzione della critica e del popolo dei foodies, quale new entry di una giovane scuola italiana, ormai pronta ad afferrare il testimone. Gli spazi, minimalisti e rigorosi, sono quelli predisposti dalla ristrutturazione del 2010: un open space dove la luce sembra farsi materia, al piano inferiore la spa, salendo la scala a ogiva una ventina abbondante di camere e poi l’ampia terrazza con vista. Funambolica fra l’oltremare del Tirreno, distante pochi metri dietro la spiaggia sabbiosa, e lo sfumato azzurrino delle Alpi Apuane, che si stagliano nitidamente sullo sfondo. Qualcosa si può mangiare anche lì, baciati dalla brezza salmastra, sorbendo i cocktail d’autore di Roberto Simoni, erede di una mixology tutta v ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF


EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP