BINOMI EXTRAVAGANTI (FREDDI PIACERI) - Agosto / Settembre 2014 - Numero 63


Il Massimo degli abbinamenti per tutti i gusti

Nocciola e cannella con il Rum, fragola e melone con la Vodka, caramello salato con il Whisky. Il gelato va d’accordo con wine & spirits, ma per un matrimonio perfetto...

di Alessandro Franceschini
Un gioco, una provocazione, un semplice divertimento. Anche, perché no. Tentare di sovvertire le sacre regole dell’abbinamento cibo-vino non è più una novità, così come trovare nuovi accostamenti in generale. Che il gelato metta in seria difficoltà ogni tentativo di trovare un liquido alcolico che possa stargli dietro è cosa nota. In linea generale l’ostacolo maggiore è rappresentato dal potere anestetizzante sulle papille gustative portato dalle basse temperature del gelato, che si attenua leggermente nel caso delle creme e si accentua, invece, con gusti alla frutta. Eppure, oramai da tempo, molti critici o esperti hanno allentato il loro niet nei confronti di questo abbinamento, distillati inclusi. Ha fatto storia il sommelier tedesco di origini italiane Markus Del Monego, per esempio, che nell’oramai lontano 1999, in occasione della 40a edizione del Mig (Mostra internazionale del gelato artigianale di Longaron ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF


EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP