INDAGINE MEDIOBANCA - Giugno / Luglio 2014 - Numero 62


La finanza enologica mondiale è in una botte di ferro

La più grande vigna del mondo parla cinese. Ma conosce molto bene l’italiano. Secondo l’indagine condotta da Mediobanca sui 14 maggiori produttori vinicoli internazionali è la mandarina Yantai Changyu Pioneer Wine a possedere, a livello planetario, la più estesa superficie a vigneto. All’azienda cinese, controllata dallo Yantai Changyu Group (di cui la famiglia Reina, proprietaria dell’Illva Saronno, ha il 33%), fanno capo infatti ben 16.700 ettari di vigneto. Un primato di grande rilievo non solo sotto il profilo strettamente patrimoniale, ma soprattutto per le prospettive di crescita sul lungo periodo in un Paese dove pure recentemente la crisi non ha mancato di farsi sentire. Il dato è poi particolarmente significativo se confrontato con gli altri big del settore: se infatti la statunitense Constellation Brands conferma il primato per dimensione del giro d’affari (2,119 miliardi di euro di fatturato), si piazza poi solo al qu ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP