ROSSI & CO. - Aprile / Maggio 2014 - Numero 61


La nuova rarità di Terlano

Come da tradizione, Cantina Terlano presenta il suo vino rarità, prodotto in quantità limitate: quest’anno la scelta è caduta sul Pinot bianco 2002, presente anche al Vinitaly. «Ha una notevole struttura con note speziate e aromi particolarmente penetranti e delicati che saranno in grado di esprimersi al meglio tra qualche anno», spiega l’enologo Rudi Kofler. È il primo vino rarità a essere stato interamente curato e invecchiato sotto la competente direzione di Kofler ed è per questo che si può parlare dell’inizio di un nuovo capitolo nella storia della cantina (solamente 3.330 bottiglie; www.cantina-terlano.com/it).

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP