ROSSI & CO. - Aprile / Maggio 2014 - Numero 61


In Alto Adige non c’è limite alla qualità

Ivini dell’Alto Adige rispecchiano la limpidezza e la freschezza del paesaggio, caratterizzato da un gioco di alternanza climatica fatto di giornate calde e notti fresche. Con una superficie vitata di soli 5.300 ettari, qui i viticoltori vinificano meno dell’1% della produzione nazionale. Anche questo è l’orgoglio altoatesino: concentrarsi su piccoli numeri, uno spaccato autentico e qualitativamente insuperabile. «Dopo la grande crisi degli anni 80», spiega Werner Waldboth, responsabile marketing del Consorzio Vini Alto Adige, «siamo riusciti a creare una nuova immagine come zona di qualità eccellente. Abbiamo la fortuna di essere tra le regioni con i migliori vini bianchi d’Italia. Oggi, però, i mercati cambiano velocemente: è importante essere presenti su più fronti. Stiamo avviando progetti in Russia e in Giappone ma non escludiamo mercati più piccoli, tanto più che in termini di potenziamento della qualità non c’è mai limite». L’Alto Adige, però, non è solo sinonimo di vini eccellenti (www.vinialtoadige.com). La storia dello speck altoatesino inizia nel 1200. Oggi è indice di una territorialità senza compromessi, giacché esito della simbiosi di due metodi di conservazione diversi provenienti uno dal Mediterraneo (la stagionatura), l’altro dal Nord Europa (l’affumicatura). L’imperativo che anima ogni produttore recita «poco sale, poco fumo e molta aria», come insegna la ditta Recla, che lo produce tra l’Ortles e il Palla Bianca, affidandone la maturazione solo alla brezza secca, fresca e pura che si rincorre tra i due massicci. L’affumicatura, cambia di valle in valle. Il palato accorto può riconoscere lo speck prodotto da Vontavon di Bressanone per via del fieno che si incaglia sulla superficie della cotenna, mentre quello della macelleria Mair in Val Venosta per l’inconfondibile profumo di ginepro. Quello che supera i rigidi controlli di qualità e del Consorzio tutela speck Alto Adige è certificato «Speck Alto Adige Igp» (www.speck.it).

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP