CLASSICI VERONESI - Aprile / Maggio 2014 - Numero 61


La nobiltà del vino dimora a Villa Santa Sofia

di Alessandra Piubello
Santa Sofia: Sophia, sapienza in greco. Lei, che prende dimora nel cuore della Valpolicella. Ancora lei, che si fa religione nella chiesetta del ’300 un tempo parte della tenuta. Sempre lei, alma mater del genio patavino dell’architettura, il sommo Palladio. E infine lei, che si trasmuta in vino, schietta filosofia degli appassionati. Sembra di vederla camminare, in questo parco secolare, a proteggere un valore paesaggistico in armonia con la magnificenza architettonica. Trasecolati, ammiriamo la cinquecentesca villa palladiana. L’incompiuta, la chiamano, e guardando i disegni del secondo dei quattro libri dell’architettura si comprende che l’originale struttura è parte di un più grande sogno, irrealizzato. Chi invece i suoi sogni li ha concretizzati è Giancarlo Begnoni, l’enologo e titolare di Santa Sofia. Fin da piccino nel mondo del vino, il padre, scomparso in giovane età, aveva un’azienda vinicola, studi di enol ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP