CHIANTI - Aprile / Maggio 2014 - Numero 61


La toscanità echeggia in tutto il mondo

di Leila Salimbeni
Stiamo seguendo i ghirigori del torrente Greve, 30 chilometri a sud di Firenze. Precisamente, ci troviamo al numero 34 della strada di Gabbiano, appena più a nord di Greve in Chianti, e la storia che vi raccontiamo sgorga con impeto dalle parole di Marco Toti, il quale si esprime con una toscanità dirompente, che si manifesta nell’entusiasmo di cui infarcisce i propri passaggi narrativi. Castelli del Grevepesa, ci racconta, oltre al nome della cantina di cui è direttore commerciale, è anche quello di una rinnovata linea che l’azienda presenta in occasione di Vinitaly 2014, piattaforma in cui sarà ribadita la vita nova che il gruppo ha deciso di intraprendere. Castelli del Grevepesa, comunque, ha solide radici: costituita nel ’65 da 18 viticoltori su iniziativa del cavalier Gualtiero Armando Nunzi, si pose l’obiettivo di creare una solida realtà all’interno della quale far convergere i protagonisti del Chianti Class ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF

EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP