FRANCIA (L'ENOLOGO) - agosto/settembre 2016 – numero 75


Il consulente della natura

Stéphane Derenoncourt è consulente di 90 aziende. Di base a Bordeaux, non vedeva un giornalista in vigna da molti anni...

di Alessandra Piubello
Satori (nella pratica del buddhismo zen è l’esperienza del risveglio inteso in senso spirituale), camminando nelle vigne dell’antica Burdigala. Passo dopo passo, calpestando suoli argillosi, calcarei, sabbiosi, ghiaiosi. Parcella dopo parcella, assaggiando da mane a sera acini di Merlot, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon. Giorno dopo giorno, da Fronsac al Médoc, da Saint-Émilion a Entre-deux-Mers, da Pessac-Léognan a Castillon-la-Bataille e oltre. In marcia con pioggia, vento, sole. Chilometri e chilometri. È la vendemmia, il momento essenziale della kalokagathìa dionisiaca. Sensei, il terroirista più anticonformista della Bordeaux bling bling: Stéphane Derenoncourt. L’ho incontrato altre volte, anche nei suoi vini. Quel rispetto per il frutto, quella delicatezza espressiva: sensibilità e intensità uniche. Quid pluris. Sguardo che legge dentro, modi un po’ ruvidi che nascondono autenticit&agr ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF


EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP