ROMAGNA (ESPERIENZA SENSORIALE) - agosto/settembre 2016 – numero 75


Etica ed estetica del Sangiovese

Al cospetto di questa grande uva la Tenuta Mara ha creato un ambiente che valica i confini della cantina e unisce l’agricoltura biodinamica alla passione per l’arte, la musica e la vita

di Leila Salimbeni
La bellezza salverà il mondo era il titolo del celebre saggio del filosofo bulgaro Cvetan Todorov il quale, stando ad antichi ricordi, trattava della forma di assoluto cui è possibile accedere esercitando la via dell’arte e, ribaltando i poli, l’arte della vita. Un’arte, quella della bellezza come forma di vita, e viceversa, compresa ed esercitata da Giordano e Mara Emendatori, musa di questa storia, colei cui spetta la decisione finale, l’ultima parola, insomma, sul vino e sulle cose del mondo. Ebbene, col cambio del millennio i due decisero di abbracciare una nuova via che potesse placare un’urgenza condivisa: quella di collezionare, custodire e salvaguardare tutto quanto fosse, in questa vita, veicolo, appunto, di bellezza. A partire dalla materia da cui tutti proveniamo e dove tutti faremo ritorno, la terra, che i due decidono di interpretare «enologicamente» seguendo la luce della lanterna steineriana, della biodinamica e del ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF


EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP